Cos’è Filler

Filler è la convention dedicata all’illustrazione, alla grafica e all’arte legata al circuito punk/ hardcore/skate e a tutti i progetti che abbracciano l’etica DIY.
Organizzata da Thunderbeard questa manifestazione affonda le sue radici nel circuito underground e deve il suo nome al primo brano del primo disco dei Minor Threat, una delle band più influenti della scena punk/hardcore. Infatti Filler letteralmente significa “riempitivo”, parola che descrive esattamente lo status dei parte- cipanti a questo evento, come spiegato dalle parole di Dario “Dr.Pepper” Maggiore di Thunderbeard: “Nell’era dove tutti “sono grafici, designers o illustratori” noi siamo una piccola cerchia, spesso ignorata da chi è inserito nel contesto mainstream/commerciale.
Eppure ci siamo e riempiamo i buchi che lo stesso mondo del design, della grafica, dell’illustrazione crea”.

OBBIETTIVO:
L’obbiettivo di Filler è duplice. Gli espositori possono scambiarsi consigli, opinioni e dritte su materiali e tecniche di produzione e possono inoltre ampliare la propria rete di contatti, costruendo nuove collaborazioni e realizzando nuovi progetti.
Il pubblico partecipante, sia esso più vicino al mondo underground o a quello più mainstream, può avvicinarsi maggiormente al background di Filler e all’etica del DIY. Gli organizzatori hanno pensato di organizzare due edizioni di Filler all’anno: una in primavera/ es- tate, l’altra vicina al Natale per incentivare gli acquisti da parte del pubblico e favorire quindi l’autofi- nanziamento dei progetti/artisti coinvolti.
Inoltre, una serie di eventi collaterali prima e dopo l’evento coinvolgeranno “vecchi” e nuovi artisti col fine di promuovere le iniziative dell’evento principale e dei singoli artisti, creando così un circuito esclusivo di creativi, illustratori e autoproduttori.

L’ultima edizione, svoltasi a Santeria Social Club lo scorso dicembre, ha visto oltre 6.000 visitatori in  3 giorni. 43 artisti provenienti da tutta Italia, dalla Germania, dalla Spagna, dall’Austria, dalla Francia e dalla Nuova Zelanda hanno consacrato Filler come una vetrina prestigiosa per artisti, oltre che come un appuntamento di scambio, confronto e aggiornamento grazie anche ai numerosi workshop, aperti anche al pubblico, curati dagli artisti stessi.

La Line Up dell’edizione Winter 2016

A Mi Manera – Serigrafia, Blumb Design, Camilla Slay Er, Clockwork Pictures, Error! Design, Freak City, Giulia Brachi, Joel Abad, Malleus ROCK ART LAB, Marco Nicotra, Marco Quadri, Marcos Cabrera, Mirkow Gastow, Pasquale de Sensi, Sonny Alabama, Stefano Zattera, This Is Not A Love Song, Tumorama ; ci sarà una parte abbondante del collettivo di Isolation Camp, capitanato da Tobias Ludescher e Michael Hacker insieme ad Agnese Guido, Lukas Goller, Galileo Sironi, Andres Jensen, Marie Vermont e Burnbjoern.
Sarà presente la Filler Brigade con BRM t-shirts, Gozer Visions, Thunderbeard, VAPS Graphics, Officina Infernale, EKF Graphic Designer, Daniele Margara, Alberto Brunello, Johnny Cobalto.

Sponsor: Vans, Liquitex
Media Partner: Zero, Salad Days Magazine, Suffer Magazine

Ufficio Stampa:

Hoodooh
mail: alberto@hoodooh.com
tel: +39 0445221166

filler_aboutus